12 marzo 2018
WMOF

Formazione e accompagnamento permanente

All’Università Cattolica di Avila un incontro sulla famiglia

“Le famiglie che verranno a Dublino sono chiamate non solo all'evangelizzazione dei propri nuclei, ma ad annunciare la gioia dell’amore anche delle proprie comunità parrocchiali, a loro volta formate da famiglie. É così che, in una sorta di cerchio concentrico, la famiglia amplifica il proprio raggio di azione e imposta uno stile familiare nella vita della società e della Chiesa”. Così il  delegato del Dicastero per la sezione Famiglia Carlos Sìmon Vazquez ha detto intervenendo ad Avila all’incontro promosso dalla locale Università Cattolica sul tema “La famiglia importa”.

Monsignor Sìmon ha sottolineato che l’Incontro mondiale delle famiglie, che avrà luogo a Dublino dal 21 al 26 agosto, sarà il primo dopo l’esortazione apostolica “Amoris Laetitia” e il Giublileo straordinario della misericordia, tracce sul cui solco si muoverà l’appuntamento irlandese: “La misericordia – ha detto il delegato – si pone come fondamento del perdono in famiglia, che rende le persone e le situazioni nuove. Inoltre, Amoris Laetitia parla ad alta voce e chiaramente della dimensione vocazionale del matrimonio e della famiglia. E la vocazione va sempre accompagnata, guidata, nutrita. Da qui – ha concluso monsignor Sìmon – un bisogno attuale e urgente di formazione  e accompagnamento permanente”.