Sezione per la famiglia

Il Dicastero, tramite la Sezione per la famiglia, si dedica alla cura pastorale della famiglia, ne tutela la dignità e il bene basati sul sacramento del matrimonio, ne favorisce i diritti e la responsabilità nella Chiesa e nella società civile, af­finché l’istituto familiare possa sempre meglio assolvere le proprie funzioni, sia nell’ambito ecclesiale che in quello sociale.

Ha il compito, per di più, di discernere i segni dei tempi per valoriz­zare le opportunità in favore della famiglia, fronteggiare le sfide che la ri­guardano e applicare il disegno di Dio sul matrimonio e sulla famiglia. Segue anche le attività degli istituti, delle associazioni, dei movimenti ecclesiali e delle organizzazioni cattoliche, nazionali e inter­nazionali, il cui fine è servire il bene della famiglia.

Nell’ambito della pastorale familiare, il Dicastero cura l’approfondimento della dottrina sulla famiglia e la sua divulgazione mediante un’adeguata catechesi, favorisce gli studi sulla spiri­tualità del matrimonio e della famiglia e il loro risvolto formativo, come pure offre linee direttive per pro­grammi formativi rivolti a fidanzati e gio­vani coppie, nonché per programmi che sostengano le famiglie nella forma­zione dei giovani alla fede e alla vita ecclesiale e civile, con peculiare riguardo verso i poveri e gli emarginati.

Infine, il Dicastero favorisce l’apertura delle famiglie all’adozione e all’affi­damento dei bambini e alla cura degli anziani, rendendosi presente presso le istituzioni civili affinché appoggino tali pratiche.

Per il conseguimento di tali fini e per promuovere un comune indirizzo negli studi su matrimo­nio, famiglia e vita, il Dicastero ha un diretto legame con il Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per studi su matrimonio e famiglia, sia con la sede centrale a Roma che con le sezioni e i centri associati all’estero.