Incontri per Coppie Sposate

Incontri per Coppie Sposate

incontri-per-coppie-sposate

DENOMINAZIONE UFFICIALE

Incontri per Coppie Sposate

 

DENOMINAZIONE CORRENTE

Dialoghi

 

FONDAZIONE

1978

 

STORIA

I Dialoghi nascono in Polonia per iniziativa dei coniugi Irena e Jerzy Grzybowscy in collaborazione con Stanislaw Boguszewski, un polacco residente in Canada, che fa conoscere loro la realtà degli Incontri Matrimoniali Mondiali (vedi pag. 187) e collabora all’organizzazione dell’incontro che, in via sperimentale, si tiene a Laski (Varsavia) nel 1977. La prima comunità del movimento si costituisce con il secondo incontro, organizzato a Pewel, nei pressi di Zywiec, nel gennaio 1978. Gli anni che seguono vedono la diffusione dell’esperienza, adattata alle condizioni locali, in vari altri Paesi dell’Europa centro-orientale. Nel 1996 l’allora Delegato della Conferenza Episcopale Polacca per i movimenti cattolici, monsignor Mieczyslaw Cislo, approva i primi statuti del movimento. Il 15 agosto 2004 il Pontificio Consiglio per i Laici decreta il riconoscimento degli Encounters of Married Couples come associazione internazionale di fedeli di diritto pontificio.

 

IDENTITÀ

I Dialoghi si prefiggono di ravvivare l’unità tra gli sposi e il loro legame con Dio, da un lato, mostrando che la grazia del sacramento del matrimonio non si esaurisce nell’atto della sua celebrazione ma accompagna  i coniugi lungo tutta l’esistenza e, dall’altro, operando per la costante edificazione della famiglia come Chiesa domestica. L’attività del movimento assume la forma dei cosiddetti “ritiri di base”, guidati da tre coppie di sposi e da un sacerdote. Nel corso dei ritiri, che durano tre giorni, i coniugi sono incoraggiati a re-impostare il dialogo tra loro, sulla base dell’insegnamento della Chiesa che sottolinea la dimensione della famiglia come comunità di persone animata  dall’amore reciproco. La partecipazione ai ritiri, aperti a coppie di coniugi di ogni età, a prescindere dal loro coinvolgimento nella vita della Chiesa, sana spesso situazioni critiche e aiuta molti a intraprendere o a riprendere il cammino della fede. Oltre che per le coppie sposate, il movimento organizza ritiri per divorziati, per coppie di coniugi in attesa di adottare bambini, per fidanzati. Programmi specifici vengono elaborati per sacerdoti, consacrati e seminaristi. La formazione delle coppie leader, con una specifica vocazione a operare in questo ambito in collaborazione con i sacerdoti ed esperte in psicologia della comunicazione interpersonale, si fonda sullo studio del magistero della Chiesa su matrimonio e famiglia.

 

STRUTTURA

Il movimento è strutturato in centri diocesani, formati da almeno tre coppie di animatori sposati e un sacerdote, guidati ciascuno da un Consiglio direttivo. L’insieme dei centri diocesani di un Paese costituisce il Centro nazionale, guidato da un Consiglio direttivo nazionale.  Le coppie leader di tutti i Paesi si riuniscono ogni due anni per un tempo di preghiera, di aggiornamento e di scambio di esperienze. A livello internazionale, i Dialoghi sono guidati da un Consiglio direttivo internazionale, simbolo dell’unità del movimento, i cui membri sono eletti in occasione degli incontri internazionali dei leader di comunità, che hanno luogo ogni due anni. La composizione dei Consigli direttivi – costituiti da 6/8 persone tra le quali il Presidente, il Vicepresidente e il Tesoriere – è identica a tutti i livelli.

 

DIFFUSIONE

Il movimento è presente in 7 Paesi dell’Europa centro-orientale.

 

SITO INTERNET

http://www.mateusz.pl/goscie/spotkaniamalzenskie

 

SEDE CENTRALE

Encounters of Married Couples

c/o Irena i Jerzy Grzybowscy

Ul. Meander 23 m. 22 - 02-791 Warszawa (Polonia)

Tel. [+48]22.6496614

E-mail: spotkmal@qdnet.pl