30 novembre 2016
Concistoro

Caro fratello neo cardinale

«Caro fratello neo cardinale...». Così il Papa si è rivolto ai nuovi cardinali creati con il Concistoro del 19 novembre scorso. Tra di essi, il prefetto del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita, il cardinale Kevin Farrell, che il 1° settembre 2016 ha iniziato il suo incarico alla guida del nuovo organismo della Curia romana.

«La nostra meta e aspirazione è cercare nella pianura della vita, insieme al Popolo di Dio, di trasformarci in persone capaci di perdono e di riconciliazione», ha detto il Santo Padre. Ed è con questo spirito che il neo cardinale si è messo a servizio del Popolo di Dio: una discesa nella vita concreta dei fedeli, tra uomini e donne, famiglie, giovani e anziani, per seminare il Vangelo della gioia e della misericordia. «Amate, fate il bene, benedite e pregate» sono i quattro imperativi consegnati dal Santo Padre ai nuovi cardinali, per suggerire l’atteggiamento con cui impegnarsi a favore di questo Popolo.

Giornate intense, quelle del neo cardinale, coincise con la fine del Giubileo straordinario della misericordia e la celebrazione eucaristica con il Santo Padre per la chiusura della porta santa della basilica di San Pietro. Parenti e amici da Irlanda e Stati Uniti sono giunti a Roma per stare vicino al neo cardinale. Anche il personale del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita ha voluto esprimere al proprio Prefetto gioia e felicitazioni per questo nuovo atto di stima da parte del Santo Padre.

cVatican, 11 november 2016Courtesy visits to Card. Farrell