04 dicembre 2017
Giovani

Educare all’amore: formarsi per formare una famiglia

Esperti da tutto il mondo riuniti per il seminario internazionale su “The Meeting Point”, il corso ispirato all’Amoris Laetitia

Due giorni di lavori per creare una piattaforma di dialogo tra esperti di matrimonio, famiglie e giovani, affinché ciascuno potesse offrire un contributo multidisciplinare sull'educazione all'amore in generale e, in modo particolare, sull’educazione affettivo-sessuale.

Provenivano da tutto il mondo, gli esperti giunti al Dicastero in occasione del seminario internazionale su “The Meeting Point”, un Corso di educazione affettiva e sessuale ispirato all’Amoris Laetitia e presentato durante la Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia.

In una sintesi tra pastorale giovanile e familiare, “si è inteso offrire un contributo alla preparazione remota al matrimonio, laddove i giovani hanno più bisogno di essere accompagnati”, spiegano i promotori.

“In aggiunta alla riflessione alla luce della Amoris Laetitia, speriamo di sviluppare sinergie utili all’educazione affettiva”, ha detto il cardinale Kevin Farrell nel suo saluto. “Molti di voi – ha proseguito il prefetto rivolgendosi ai partecipanti, che si riuniranno nuovamente a Roma in gennaio – hanno una vasta esperienza non solo a livello teorico, ma soprattutto sul campo. Alcuni di voi sono genitori e sanno cosa comporta questa sfida, o hanno lavorato in questo ambito. Dobbiamo sostenerci a vicenda, aiutarci a migliorare e diffondere i materiali che abbiamo a disposizione, non tanto tra noi, ma nel vasto campo del mondo”.

Il cardinal Farrell ha poi dato a tutti appuntamento a Dublino per l’Incontro Mondiale delle Famiglie: “Ci sarà anche la possibilità di aggiornare e approfondire queste questioni. Spero che questo progetto possa accrescere il legame tra pastorale giovanile e familiare. In questo senso sarà naturale anche una connessione con il prossimo Sinodo dei giovani, che affronta il tema della fede e del discernimento vocazionale”.

 

The Meeting Point