16 gennaio 2017

Scrivo a voi giovani con affetto di padre

Papa Francesco ha indirizzato una lettera ai giovani in occasione della presentazione del documento preparatorio della prossima XVa Assemblea del Sinodo dei Vescovi sul tema “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”. Un documento che vuol essere “come una bussola lungo questo cammino”. Alcune bellissime espressioni del Papa.

 

Carissimi giovani,

“Ho voluto che foste voi al centro dell’attenzione perché vi porto nel cuore” come “un Padre che vi invita a uscire per lanciarvi verso un futuro non conosciuto ma portatore di sicure realizzazioni. Vi invito ad ascoltare la voce di Dio che risuona nei vostri cuori attraverso il soffio dello Spirito Santo”.

Sull’esempio della chiamata di Abramo, “per noi oggi la terra nuova” è “la società più giusta e fraterna che voi desiderate profondamente e che volete costruire fino alle periferie del mondo”.

“Anche a voi Gesù rivolge il suo sguardo e vi invita ad andare presso di lui … Ciò sarà possibile nella misura in cui, anche attraverso l’accompagnamento di guide esperte, saprete intraprendere un itinerario di discernimento per scoprire il progetto di Dio sulla vostra vita”.

“Vi ho chiesto più volte: «Le cose si possono cambiare?». E voi avete gridato insieme un fragoroso «Sì». Ascoltate quel grido che sale dal vostro intimo”.

“La Chiesa desidera mettersi in ascolto della vostra voce, della vostra sensibilità, della vostra fede; perfino dei vostri dubbi e delle vostre critiche. Fate sentire il vostro grido, lasciatelo risuonare nelle comunità e fatelo giungere ai pastori”.

“Vi affido a Maria di Nazareth, una giovane come voi a cui Dio ha rivolto il Suo sguardo amorevole, perché vi prenda per mano e vi guidi alla gioia di un «Eccomi» pieno e generoso”.

FRANCESCO