20 novembre 2018
Schoenstatt

Nel segno della sua vita, una Famiglia in cammino

Il prefetto Farrell ha presieduto una messa in memoria del fondatore del movimento apostolico, padre Josef Kentenich

La famiglia romana di Schoenstatt si è riunita il 13 novembre scorso alla chiesa di Santa Maria dell’Anima per la celebrazione di una messa solenne in occasione della chiusura dell’Anno Kentenichiano. A presiedere la celebrazione, il prefetto Kevin Farrell, affiancato dal segretario del Dicastero, padre Alexandre Awi Mello, e dal cardinale Ignazio Sanna, arcivescovo di Oristano.

L’omelia del cardinale Farrell è stata un vero compendio della vita di padre Kentenich, un invito per tutti i presenti a conoscere il fondatore e a entusiasmarsi per le sue idee di applicazione pedagogica della fede cristiana. Il cardinale, nel ripercorrere gli episodi salienti della vita di padre Kentenich, ha sottolineato il suo apporto alla Chiesa del suo tempo; apporto valido oggi anche per noi.

Al termine della messa, concelebrata da 20 sacerdoti provenienti da 12 Paesi, tutti i presenti si sono affidati a Maria, impegnandosi come Lei, seguendo quanto ha insegnato padre Kentenich, a costruire la storia in un rapporto filiale, libero e totale con Cristo.