02 ottobre 2019
Anziani

Celebriamo con papa Francesco la festa dei nonni

Riascoltiamo alcune parole del Santo Padre sugli anziani

In alcuni paesi del mondo il 2 ottobre – memoria liturgica degli angeli custodi – si celebra la festa dei nonni. È un’occasione per riascoltare alcune delle tante parole che papa Francesco ha rivolto agli anziani in questi anni di pontificato.

Mercoledì, 4 marzo 2015

Dobbiamo risvegliare il senso collettivo di gratitudine, di apprezzamento, di ospitalità, che facciano sentire l’anziano parte viva della sua comunità. Gli anziani sono uomini e donne, padri e madri che sono stati prima di noi sulla nostra stessa strada, nella nostra stessa casa, nella nostra quotidiana battaglia per una vita degna. Sono uomini e donne dai quali abbiamo ricevuto molto.

Mercoledì, 11 marzo 2015

“Noi possiamo ricordare ai giovani ambiziosi che una vita senza amore è arida. Possiamo dire ai giovani paurosi che l’angoscia del futuro può essere vinta. Possiamo insegnare ai giovani troppo innamorati di sé stessi che c’è più gioia nel dare che nel ricevere. I nonni e le nonne formano la ‘corale’ permanente di un grande santuario spirituale, dove la preghiera di supplica e il canto di lode sostengono la comunità che lavora e lotta nel campo della vita”.

15 ottobre 2016

Voi siete una presenza importante, perché la vostra esperienza costituisce un tesoro prezioso, indispensabile per guardare al futuro con speranza e responsabilità. La vostra maturità e saggezza, accumulate negli anni, possono aiutare i più giovani, sostenendoli nel cammino della crescita e dell’apertura all’avvenire, nella ricerca della loro strada. Gli anziani, infatti, testimoniano che, anche nelle prove più difficili, non bisogna mai perdere la fiducia in Dio e in un futuro migliore. Sono come alberi che continuano a portare frutto: pur sotto il peso degli anni, possono dare il loro contributo originale per una società ricca di valori e per l’affermazione della cultura della vita.

Intenzione di preghiera di dicembre 2017

Un popolo che non accudisce i nonni e non li tratta bene, è un popolo che non ha futuro!”. Questa affermazione è il cuore del videomessaggio di Papa Francesco per il mese di dicembre, nel quale il Pontefice lancia un forte appello ad “accudire” e a non “dimenticare” gli anziani e la saggezza che custodiscono, che rappresenta, dice, la storia di una famiglia di una comunità di un popolo!