09 gennaio 2019
Giovani

Panama è vicina

Alla vigilia della giornata mondiale dei giovani a Panama (22-27 gennaio) preparativi per chi parte e iniziative per chi resta

Quindici vescovi e 900 giovani; questo il gruppo italiano all’incontro di Panama che si chiuderà con la presenza di Papa Francesco. Già dal 16 gennaio, però, cinquecento giovani saranno a Chitré per incontri nelle diocesi locali (concerti, feste, preghiere). Un tema per ogni giorno: “Chiesa dei poveri e dei martiri”, ecologia, famiglia, Maria Madre. Sono alcuni dati comunicati da don Falabretti, responsabile del servizio nazionale della CEI per la pastorale giovanile. Si rinnova l’esperienza di “Casa Italia”, centro di riferimento per i giovani italiani, nell’istituto ‘E. Fermi’ presso la chiesa di Nuestra Senora de Guadalupe, sede anche delle catechesi italiane. Anche per chi resta in Italia, come pure in altri paesi europei, sono previsti incontri con la possibilità di seguire in diretta le giornate di Panama. Un esempio è quello dei giovani di alcune diocesi di Emilia Romana che si ritroveranno (il 26 e il 27) all’Unipol Arena di Bologna per l’evento “Live from Panama 2019”.

A Panama fervono gli ultimi preparativi logistici, con la costruzione delle grandi strutture per le giornate conclusive alla presenza di Papa Francesco. La JMJ di Panama 2019 è un evento che suscita enorme interesse in tutto il Centroamerica (l’ultima visita di un Papa fu quella di Giovanni Paolo II nel 1983); circa cinquemila finora i giornalisti accreditati.