12 luglio 2019
Argentina

Sostenere la missione dei fedeli laici nella Chiesa e nella società

Padre Alexandre Awi Mello è intervenuto all’incontro “Gesù vive! Camminiamo insieme, costruendo speranza”

P. Alexandre Awi in un momento dell’incontro

Lo scorso 8 luglio padre Alexandre Awi Mello, segretario del Dicastero, è intervenuto a un incontro di laici organizzato a Buenos Aires dal dipartimento dei laici della Conferenza episcopale argentina (DEPLAI). All’incontro hanno preso parte più di 500 persone.

Nel suo intervento, padre Awi si è soffermato sull’invito di Papa Francesco a vivere con pienezza l’identità dei laici e la vocazione ricevuta attraverso il battesimo e i progetti che il Dicastero sta portando avanti nell’ottica della formazione dei fedeli laici.

Utilizzando tre strumenti magisteriali del pontificato di Papa Francesco sui laici - Evangelii Gaudium, Gaudete et exsultate e la Lettera al Presidente della Pontificia Commissione per l'America Latina -, padre Awi ha insistito sul ruolo fondamentale dei laici nella Chiesa per annunciare Cristo in mezzo alla società e allo stesso tempo sostenere i pastori per “sradicare il vizio del clericalismo”. Ha poi evidenziato la necessità di un “protagonismo laicale, soprattutto al femminile” e il rischio che il laico cada nel pelagianesimo o nello gnosticismo. Inoltre, ha evidenziato alcune proposte per rafforzare la missione dei fedeli laici nella società: attraverso la pietà popolare, la chiamata universale alla santità del Popolo di Dio e l’importanza della vita spirituale e della preghiera.

Prima di concludere, ha spiegato la missione e gli obiettivi del Dicastero in merito alla promozione e alla formazione dei laici, tra cui il congresso sulla formazione dei laici che si è tenuto lo scorso settembre, e ha citato alcune iniziative che si svolgono in tutto il mondo nella stessa ottica di formazione permanente.