03 novembre 2020
Giovani

Non siamo soli, camminiamo insieme

Alla luce della Christus vivit, una riflessione di P. Awi Mello per l’incontro virtuale della pastorale giovanile di Messico e America Centrale.
AWIMELLO_27ottobrePastJuvMexico.jpg

Dal 26 al 31 ottobre si è svolto in Messico e in America Centrale l’Incontro virtuale della pastorale giovanile sul tema "Non siamo soli, camminiamo insieme".

A causa della pandemia da Covid-19, l'evento è stato trasmesso interamente in modalità virtuale perché tutto il continente latinoamericano – come gran parte del mondo - sta subendo chiusure di attività religiose, culturali e sportive.

Per questo motivo, il tradizionale incontro della pastorale giovanile che era in programma in Honduras è stato rinviato al 2021, ma si è proposto l'evento virtuale che è iniziato il 26 ottobre e che è stato seguito anche in diretta Facebook da moltissimi giovani.

Martedì 27, p. Alexandre Awi Mello, Segretario del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, è stato invitato ad intervenire sul tema: “L’accompagnamento dei giovani alla luce della Christus vivit”. Nel suo messaggio, P. Awi Mello ha voluto presentare un modello di accompagnamento spirituale valido anche in tempo di pandemia. La sfida, ha detto il Segretario, è quella di continuare ad incontrare e creare relazione con i giovani anche in modo virtuale, per suscitare e accompagnare processi di cambiamento e di crescita senza imporre nulla.  Il modello è quello dei discepoli di Emmaus che camminano insieme a Gesù il quale li porta a riconoscerlo senza forzarli.

A conclusione del suo intervento, P. Awi Mello ha invitato tutti i partecipanti – responsabili di pastorale giovanile -  a riflettere sulle enormi possibilità di evangelizzazione che offre questo tempo e sulla opportunità di rinnovare essi stessi il cammino di accompagnamento spirituale, per rivivere le inquietudini e le domande di un cuore giovane.

 

L’accompagnamento dei giovani alla luce della Christus vivit - una riflessione di P. Alexandre Awi Mello [ESP]