27 febbraio 2020
Laici

Sarà beato il giovane Carlo Acutis

Papa Francesco ha autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare i decreti che danno il via libera alla beatificazione

Papa Francesco, durante l’ultima udienza del prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, Angelo Becciu, ha autorizzato la promulgazione del decreto riguardante il miracolo attribuito all’intercessione del venerabile Servo di Dio Carlo Acutis, che sarà dunque beato.

Carlo, morto a Monza nel 2006 a soli 15 anni per una leucemia fulminante, era un ragazzo normalissimo, ma carico di fede e amore verso il prossimo. Svolgeva il servizio di catechista aiutando i compagni in difficoltà, si dedicava all’aiuto dei senzatetto e faceva volontariato nelle mense dei poveri. Inoltre, sfruttando la sua passione per l’informatica al servizio dell’evangelizzazione, realizzò il sito “Miracoli Eucaristici”.

Dal 6 aprile 2019 i suoi resti si trovano nella Santuario della Spogliazione ad Assisi, dove quotidianamente tanti giovani pregano, trovando in lui un modello di vita. La guarigione miracolosa che gli è stata attribuita è avvenuta nel 2013 e riguarda un bambino brasiliano affetto da gravissimi disturbi dell’apparato digerente.

Nella stessa udienza Francesco ha dato il via anche alla beatificazione del sacerdote gesuita Rutilio Grande García e dei due compagni laici, uccisi con lui nel 1977, in odio alla fede, nel Salvador.