21 settembre 2020
Giovani

Verso l'orizzonte con i piedi per terra

Per una pastorale popolare, sinodale e missionaria in Repubblica dominicana
Giovani Rep. Dom.jpg

"Verso l'orizzonte con i piedi per terra" è stato il tema della 5° Assemblea Nazionale di Pastorale giovanile della Repubblica Dominicana, che si è celebrata l’11 e il 12 settembre 2020, in diretta Facebook e sulla piattaforma Zoom da Santo Domingo.

Tra i relatori invitati a discutere della riscoperta di una via verso l'orizzonte della pastorale giovanile, per costruire una pastorale popolare, sinodale e missionaria, vi era anche il Segretario del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, p. Alexandre Awi Mello.

P. Awi Mello ha sollecitato i partecipanti all’incontro social e virtuale, a riflettere sulla realtà nazionale della Chiesa, a discernere e a rinnovare le strategie di gestione pastorale, in un’ottica di pastorale popolare, sinodale e missionaria - le tre dimensioni della pastorale giovanile messe in luce da Papa Francesco nella Christus Vivit. “L'importante, secondo il Santo Padre - ha detto il Segretario - è risvegliare e radicare le grandi esperienze che sostengono la vita cristiana, coltivare un grande amore per Dio e per il prossimo, l'incontro con Dio attraverso il kerigma e l'incontro con il fratello attraverso il servizio, vissuto in comunità e attento ai più poveri (cf. CV 213-215).

Tre le “buone pratiche” da provare a seguire per una pastorale giovanile rinnovata e coraggiosa: incontrare i giovani che vivono nei quartieri più lontani; coltivare le espressioni della pietà popolare, in particolare le processioni e i pellegrinaggi ai santuari; svolgere attività culturali, sportive, politiche o interreligiose che attirano giovani provenienti da ambienti popolari o giovani normalmente esclusi dagli ambienti ecclesiali.

All’Assemblea hanno partecipato 54 responsabili delle differenti Commissioni diocesane, delegati e direttori di gruppi e movimenti apostolici giovanili.