08 agosto 2022
Giovani

“Giovane, alzati e sii testimone, l’Apostolo San Giacomo ti aspetta”!

Al PEG22, dodicimila giovani europei in cammino con lo sguardo verso la GMG 2023
PEG22.2.jpeg

 

Si è concluso con il saluto e la benedizione di Francesco nel dopo Angelus di ieri, 7 agosto, il Pellegrinaggio Europeo dei Giovani a Santiago de Compostela, (Peg22) previsto per il 2021, Anno Santo Giacobeo, e rinviato a causa del Covid:

“Con gioia benedico di cuore ciascuno dei giovani che hanno partecipato, e benedico anche quanti hanno lavorato per organizzare e accompagnare questo evento” ha detto il papa, “Che la vostra vita sia sempre un cammino, un cammino con Gesù Cristo, un cammino verso Dio e verso i fratelli, un cammino nel servizio e nella gioia!”.

“Giovane, alzati e sii testimone, l’Apostolo San Giacomo ti aspetta”

Al pellegrinaggio, cominciato il 3 agosto, hanno partecipato circa dodicimila giovani provenienti da tutta Europa - soprattutto da Spagna, Portogallo e Italia - che si sono riuniti davanti alla Tomba dell’Apostolo, guidati dal motto che rimanda a quello della prossima Gmg: “Giovane, alzati e sii testimone, l’Apostolo San Giacomo ti aspetta”.

L’evento, ricco di catechesi, momenti di festa e di riflessione, si è concluso con la celebrazione della messa, presieduta dal legato pontifico, il card. António Augusto dos Santos Marto, vescovo emerito di Leira-Fatima, nella spianata del monte del Gozo, il luogo dove fu celebrata la Gmg del 1989.

Testimoni di vita nuova, di fratellanza e della gioia del Vangelo

Nel corso della veglia di sabato 6 agosto, il card. Marto ha invitato i giovani a meditare sui verbi vedere, chiamare e seguire, come atteggiamenti da assumere per mettersi in cammino alla sequela di Gesù.  “Essere testimoni di vita nuova, di fratellanza e della gioia del Vangelo”, invece, è stato il messaggio di invio del legato pontificio ai giovani, al termine della Messa di domenica 7 agosto: “Ognuno, dal suo cuore, risponde se è disposto a seguire il cammino...”.

L’ultimo passo comunitario europeo per pregustare la Gmg 2023

“Durante questo pellegrinaggio europeo, in un certo senso, abbiamo vissuto una Gmg in miniatura” ha commentato p. Alexandre Awi Mello, Segretario del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, il quale ha partecipato al pellegrinaggio. “Le iniziative in programma erano molto simili a quelle di una Gmg. Tutti i giovani presenti erano felici di essere parte di un momento che preannunciava quanto accadrà nel 2023 a Lisbona: un primo raduno internazionale dopo la pandemia e l’ultimo passo comunitario europeo per pregustare la Gmg di agosto 2023”. Infatti, circa una decina di vescovi portoghesi sono giunti a Santiago de Compostela per incontrare e invitare i giovani europei a partecipare alla Gmg del prossimo anno”.

L’iniziativa del Pellegrinaggio europeo dei giovani è convocata dall’Arcidiocesi di Santiago di Compostela e organizzata dalla Sottocommissione Giovani e Bambini della Conferenza Episcopale Spagnola insieme all’Arcidiocesi di Santiago. La PEG si ripete ogni volta che si celebra un Anno Santo Giacobeo e l’ultima si era svolta nel 2010.