07 dicembre 2016

Giovani: il Vangelo riparte da Panama

Intensa e fitta di appuntamenti la prima giornata a Panama del cardinale Kevin Farrell, prefetto del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, in visita nel Paese dell’America Centrale per un primo approccio con la realtà che accoglierà la celebrazione della trentaquattresima Giornata Mondiale della Gioventù nel 2019. Il 6 dicembre, il cardinale, insieme a padre João Chagas, responsabile dell’ufficio giovani del Dicastero, e al dott. Marcello Bedeschi, presidente della Fondazione vaticana “Giovanni Paolo II per i Giovani”, ha incontrato i vescovi della Conferenza episcopale panamense, i giovani della diocesi di Panama, il clero e i laici impiegati negli uffici dell’arcidiocesi.

 

 

Ai vescovi riuniti, presente anche in nunzio apostolico, mons. Andrés Carrascosa, il cardinale Farrell ha detto che la Gmg nella loro terra è una grande opportunità per rilanciare l’evangelizzazione, a partire dal Paese che ha in sé la vocazione a unire il Nord con il Sud del continente americano, e li ha esortati pertanto a impegnare ogni sforzo per permettere la partecipazione all’evento del maggior numero di giovani possibile. L’arcivescovo di Panama, mons. José Domingo Ulloa Mendieta, ha fatto presenti anche le intenzioni dei vescovi di Costa Rica, Nicaragua, e di alcune diocesi della confinante Colombia, come Cartagena e Barranquilla, di accogliere i giovani pellegrini per l’esperienza delle “giornate nelle diocesi”, subito prima dell’apertura dell’evento della Gmg.

Durante un incontro con i giovani, nel pomeriggio, essi sono stati particolarmente toccati dal cardinale quando ha detto loro che “Panama è un grandissimo Paese, non tanto per le sue dimensioni territoriali, ma per la grandezza del cuore del suo popolo e per la missione geografica e storica che ha in sé di unire i popoli”. A Panama è iniziata l’evangelizzazione della terra ferma americana. “Dalla gioventù panamense, in questo difficile panorama del mondo attuale, si può ripartire per una nuova stagione evangelizzatrice in America”.