10 febbraio 2017
Matrimoni feriti

Curare la coppia

Spagna: dal Centro San Tommaso Morouna campagna per la terapia familiare obbligatoria

 

“Il divorzio non è la soluzione” è lo slogan della campagna lanciata dal centro giuridico spagnolo San Tommaso Moro, che ha proposto una petizione per una legge che contempli l’obbligo della terapia familiare da inserire nella legislazione che regolamenta il divorzio. L’obiettivo, spiegano i promotori, è “salvare il matrimonio, perché uno sposalizio salvato dalla catastrofe è il primo tassello della ricostruzione morale e civile di un Paese”. Dietro l’iniziativa c’è l’esperienza dell’Unità di diagnostica e terapia familiare dell’Università di Navarra: si tratta di una vera e propria clinica di esperti, principalmente medici e psicologi, che accompagnano la coppia in un percorso di riconciliazione per scongiurare l’addio.

Più del 75% delle famiglie che seguono gli orientamenti dell’Unità di terapia familiare hanno migliorato la loro situazione tanto da decidere di deporre l’ascia di guerra e riconciliarsi. Quello proposto è un percorso rigoroso, perché non basta solo la buona volontà: il lavoro della clinica universitaria consta di una diagnostica delle problematiche familiari e di un percorso di 6-8 sedute con un’équipe multidisciplinare composta da esperti e collegata con altre divisioni cliniche come la ginecologia o la neurologia. Le terapia consistono nell’analisi familiare e globale della persona, nell’analisi della comunicazione, nelle interviste dirette ai pazienti, nella visualizzazione della scala familiare e coniugale, nell’esplorazione psicopatologica e nel genogramma: “Conoscere le caratteristiche dell’unione coniugale e le sue disfunzioni – concludono gli organizzatori – è la base per affrontare le problematiche familiari”.

A questo link, la petizione: http://www.tomasmoro.info/2017/02/02/por-terapia-familiar-obligatoria-antes-divorcio/

Guarda il video della campagna: https://www.youtube.com/watch?v=S48JxMXCPrE