25 aprile 2017
Ontario

L’Amoris Laetitia ci ha dato un programma per la cura pastorale delle famiglie

Visita ad Limina dell'Assemblea dei Vescovi Cattolici dell'Ontario
Visita ad Limina of the Assembly of Catholic Bishops of Ontario-014.JPG

“Dobbiamo occuparci delle famiglie reali e non dell’ideale che abbiamo in testa”. Questa affermazione è stata il cuore del dibattito che ha avuto luogo presso il Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita in occasione della visita ad Limina dell’Assemblea dei Vescovi Cattolici dell’Ontario.

Come ha sottolineato mons. O’Brien, arcivescovo di Kingston, nell’intervista che pubblichiamo, l’Amoris Laetitia è in questo ambito uno strumento prezioso poiché “ci ha dato idee meravigliose, un vero e proprio programma per la cura pastorale delle famiglie. Ora sta a noi raggiungere sempre più famiglie”.

Si tratta di un compito – così hanno detto i vescovi – che, oltre che i parroci, deve coinvolgere sempre più famiglie in grado di accompagnare coppie in difficoltà. “Non possiamo aspettare che chi vive una situazione difficile venga in chiesa a chiedere aiuto, dobbiamo aiutare i laici ad uscire dalle chiese e incontrare chi ha bisogno!”.

 

#AdLimina visit of the Assembly of Catholic Bishops of #Ontario Mgr O'Brien #AmorisLaetitia has given us a program for pastoral care of the #family

Un post condiviso da Laity, Family and Life (@laityfamilylife) in data:

Allo stesso modo i vescovi dell’Ontario sono impegnati nella formazione di un laicato maturo che, oltre ad impegnarsi, come già avviene, nelle opere di carità, sia in grado di interloquire con la politica e le istituzioni per difendere le istanze della famiglia e della vita in una società sempre più secolarizzata.
La visita ad Limina è stata anche l’occasione per ricordare i frutti che la Giornata Mondiale della Gioventù di Toronto del 2002 ha generato tra i giovani canadesi.

 

 

Visita ad Limina of the Assembly of Catholic Bishops of Ontario