07 febbraio 2018
Papa Francesco

Eutanasia e famiglia, le parole di Francesco

Nei discorso alla Congregazione per la Dottrina della Fede e al Tribunale della Rota Romana il Pontefice ribadisce l’intangibilità della vita umana e l’importanza della famiglia, “futuro della Chiesa e della società”

Due sono stati gli importanti discorsi pronunciati da Papa Francesco, nelle ultime settimane, sui temi del matrimonio, della famiglia e della vita.

Il primo era rivolto ai partecipanti all’Assemblea plenaria della Congregazione per la dottrina della fede. Papa Francesco ha toccato il tema fondamentale della difesa della vita, pronunciando un chiaro “no” all’eutanasia. Il Papa ha evidenziato “una crescita della richiesta di eutanasia come affermazione ideologica della volontà di potenza dell’uomo sulla vita. In questo scenario – ha aggiunto – occorre ribadire che la vita umana, dal concepimento fino alla sua fine naturale, possiede una dignità che la rende intangibile”.

Il secondo discorso è stato pronunciato in occasione dell’Inaugurazione dell’Anno giudiziario del Tribunale della Rota Romana, quando il Papa ha affermato: “La fede è luce che illumina non solo il presente ma anche il futuro: matrimonio e famiglia sono il futuro della Chiesa e della società. È necessario pertanto favorire uno stato di catecumenato permanente, affinché la coscienza dei battezzati sia aperta alla luce dello Spirito. In questo senso – ha aggiunto – l’unione sponsale può dirsi vera solo se l’intenzione umana degli sposi è orientata a ciò che vogliono Cristo e la Chiesa”.