12 febbraio 2018
In cammino verso Panama

Il Papa si iscrive alla GMG in diretta TV

Il gesto al termine dell’Angelus su un tablet: Francesco è il primo pellegrino dell’incontro mondiale dei giovani a Panama

Papa Francesco ha aperto le iscrizioni alla Giornata mondiale di Panama: ieri, dopo l’Angelus in piazza San Pietro, si è registrato come primo pellegrino all’appuntamento del prossimo gennaio.

La scelta dell’11 febbraio, in cui si celebra la memoria della Beata Vergine Maria di Lourdes, non è casuale: Francesco aveva impostato l’intero cammino di preparazione alla GMG come un percorso mariano, così come il tema della Giornata, “Ecco la serva del Signore; avvenga per me secondo la tua parola” (Lc1,38). Da adesso sarà possibile iscriversi alla piattaforma di registrazione, accessibile dalla sezione dedicata del nostro sito.

Nell’ottica della sintonia auspicata da Francesco tra il percorso verso la GMG di Panama e il cammino sinodale, il Dicastero segue le attività del comitato organizzativo della GMG (vedi fotogallery allegata) e collabora in modo stretto con la Segreteria del Sinodo in preparazione all’Assemblea di ottobre. A questo proposito, il segretario generale del Sinodo dei Vescovi Lorenzo Baldisseri ha recentemente dichiarato in una intervista che per il pre-Sinodo di primavera “arriveranno giovani da ogni continente, dalle conferenze episcopali, da associazioni e movimenti cattolici, ma anche scelti al di fuori degli ambienti abituali della Chiesa, affinché tutti i voti e le voci vengano adeguatamente considerati in occasione del Sinodo dei Vescovi che seguirà in autunno. Il mondo del lavoro, dello sport, dell’arte… ciascuno avrà i propri rappresentanti: Papa Francesco ha insistito perché dobbiamo avere grande sollecitudine verso i ‘lontani’, i giovani delle ‘periferie’, coloro che non fanno parte della rete di noi cattolici praticanti. I partecipanti – ha aggiunto - potranno porre domande, donare idee e fungere dunque da intermediari fra l’istituzione ecclesiale che deriva dal popolo di Dio e la società laica”.