19 giugno 2018
Papa Francesco

La famiglia è solo tra uomo e donna

Le parole su aborto selettivo e famiglia rivolte dal Pontefice alla delegazione del Forum delle associazioni familiari

“La famiglia umana come immagine di Dio, uomo e donna, è una sola. È una sola”.

L’ha detto Papa Francesco, parlando a braccio qualche giorno fa a una delegazione del Forum delle Associazioni Familiari, ricevuta in udienza.

“Oggi – fa male dirlo – si parla di famiglie ‘diversificate’, diversi tipi di famiglia. Sì, è vero – ha detto il Papa – che la parola ‘famiglia’ è una parola analogica, perché si parla della ‘famiglia’ delle stelle, delle ‘famiglie’ degli alberi, delle ‘famiglie’ degli animali… è una parola analogica. Ma – ha ribadito – la famiglia umana come immagine di Dio, uomo e donna, è una sola”.

A proposito dei figli, “il dono più grande”, Francesco ha dichiarato che “si accolgono come vengono, come Dio li manda, come Dio permette – anche se a volte sono malati. Ho sentito dire che è di moda – o almeno è abituale – nei primi mesi di gravidanza fare certi esami, per vedere se il bambino non sta bene, o viene con qualche problema… La prima proposta in quel caso è: ‘Lo mandiamo via?’. L’omicidio dei bambini. E per avere una vita tranquilla, si fa fuori un innocente”. “Nel secolo scorso – ha aggiunto - tutto il mondo era scandalizzato per quello che facevano i nazisti per curare la purezza della razza. Oggi facciamo lo stesso, ma con guanti bianchi”.

Infine, il Papa ha fatto un accenno ad Amoris Laetitia: “Alcuni l’hanno ridotta a una sterile casistica del ‘si può, non si può’. Non hanno capito nulla!”. Il suo discorso si è concentrato, quindi, sulla preparazione al matrimonio, ricordando quanto gli disse una donna a Buenos Aires: “Per diventare prete, studiate otto anni, vi preparate per otto anni. E poi, se dopo qualche anno la cosa non va, fate una bella lettera a Roma; e a Roma ti danno il permesso, e tu puoi sposarti. Invece a noi, che ci danno un Sacramento per tutta la vita, ci accontentate con tre o quattro conferenze di preparazione. Questo non è giusto”. Francesco, quindi, hs sottolineato come oggi ci sia bisogno di “un catecumenato per il matrimonio, come c’è un catecumenato per il battesimo”.