04 agosto 2018
Dublino: Gabriella Gambino

La sfida dell’educare alla libertà

“Educare alla vera libertà per saper agire come piace a Dio”

E’ il titolo della riflessione del Sottosegretario del Dicastero, Gabriella Gambino, su uno dei temi caldi al prossimo incontro mondiale di Dublino: l’educazione dei figli secondo il progetto di Dio. L’intervento è tratto dal saggio “La testimonianza della famiglia cristiana in una società secolarizzata e pluralista”, in S. Kampowski (a cura di), Islam europeo e famiglia occidentale: quale impatto e quali sinergie?, Cantagalli, 2018, pp. 91-110. Due i punti nevralgici sulla famiglia cristiana: l’identità filiale di ogni uomo prende forma nella famiglia e il legame trta fede e vita morale all’interno della famiglia. Sono questi i tratti che danno alla famiglia fondata sul sacramento del matrimonio “la capacità di farsi testimone autentico nel mondo secolarizzato”. Le parole di Papa Francesco, nelle Catechesi sulla famiglia del 2015, sono di monito: “Se non troviamo un soprassalto di simpatia per questa alleanza, capace di porre le nuove generazioni al riparo dalla sfiducia e dall'indifferenza, i figli verranno al mondo sempre più sradicati da essa fin dal grembo materno. La svalutazione sociale per l'alleanza stabile e generativa dell'uomo e della donna è certamente una perdita per tutti. Dobbiamo riportare in onore il matrimonio e la famiglia!”.