23 agosto 2018
Incontro mondiale famiglie

Wiley (Cga), “esempio, saggezza e preghiera dei nonni essenziali per trasmettere la fede ai nipoti”

“Come fondatrice della Catholic Grandparents Association (Associazione cattolica dei nonni – Cga), credo fermamente nella trasmissione della fede a casa e nel ruolo dei nonni in questa missione”. Esordisce così Catherine Wiley, intervenendo al panel dedicato al ruolo dei nonni nella trasmissione della fede tra le generazioni, che si svolge questa mattina a Dublino all’interno del Congresso pastorale che accompagna l’Incontro mondiale delle famiglie. La missione della nostra associazione è “mantenere la preghiera nel cuore della famiglia e trasmettere la fede", spiega. Questo è il ruolo primario dei genitori, “che trasmettono la fede con tradizioni e simboli cristiani” da non confondersi con “oggetti decorativi, ma da venerare come simboli di fede che ci parlano dell'amore di Dio”. Ma anche molti nonni sono persone di fede cristiana maturata nell'arco di molti decenni e, come dice Papa Benedetto nella preghiera loro dedicata, sono "tesori viventi di solide tradizioni religiose", che a loro volta trasmettono la fede. Papa Francesco ricorda il ruolo dei santi Gioacchino e Anna. I nonni, assicura Wiley , “sono per i nipoti un punto di riferimento morale, emotivo e spirituale secondo ai genitori. Il loro esempio, la loro saggezza, la loro preghiera e le tradizioni cristiane in casa sono importanti per crescere i nostri figli nella fede”. Se le nostre case non sono luoghi in cui la preghiera è al centro della famiglia, avverte la relatrice, sarà difficile trasmettere la fede in un contesto sociale di abbandono religioso. “È attraverso la preghiera familiare - nel senso più ampio del termine - che possiamo trasmettere la fede, perché quando preghiamo come famiglia o a casa, ciò che diciamo nella preghiera è in realtà una proclamazione di ciò in cui crediamo”. Pertanto “è essenziale” che i bambini vedano genitori e nonni pregare. Di qui l’esortazione conclusiva: “Preghiamo a casa e trasmettiamo la fede e, per farlo, reintroduciamo preghiere, simboli e tradizioni cristiane a casa”.