21 febbraio 2020
Nomine

Un cardinale guatemalteco nuovo membro del Dicastero

Papa Francesco ha nominato il cardinal Álvaro Ramazzini Imeri, vescovo di Huehuetenango, Guatemala, nuovo membro del Dicastero

Il 21 febbraio la Sala Stampa della Santa Sede ha annunciato che Papa Francesco ha nominato il Cardinale Álvaro Leonel Ramazzini Imeri, Vescovo di Huehuetenango (Guatemala), membro del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita.

Il cardinale Ramazzini è stato ordinato sacerdote il 27 giugno 1971 nella Cattedrale di Città del Guatemala ed è entrato a far parte del Collegio cardinalizio il 5 ottobre 2019. Nel corso della sua vita ha ricoperto molti incarichi all'interno della Conferenza episcopale del Guatemala, della quale è stato presidente dal 2006 al 2008 ed ha partecipato o presieduto diverse commissioni. Durante tutto il suo ministero ha dato un contributo significativo al Consiglio Episcopale Latinoamericano (Celam) partecipando alle conferenze del 1992 a Santo Domingo e nel 2007 ad Aparecida.

Spesso definito "vescovo di frontiera", il cardinale Ramazzini ha dedicato il suo ministero in particolare ai temi della giustizia sociale in Guatemala. È stato un paladino della promozione della pace, soprattutto durante la guerra civile del Guatemala, e si è fatto voce dei discendenti dei Maya, dei migranti e dei poveri, sostenendoli nelle rivendicazioni contro l'ingiustizia e l'abuso di potere. Il Cardinale ha ricevuto anche numerosi riconoscimenti nazionali e diversi premi internazionali per la sua opera a favore dei diritti umani. Nel 2011 ha ricevuto il premio "Pacem in terris" che viene assegnato "per onorare una persona che si distingue sui temi della giustizia e della pace, non solo nel proprio Paese ma in tutto il mondo".

Il cardinale Ramazzini si unisce agli altri membri e consultori del Dicastero: otto cardinali, due vescovi, una religiosa, dieci sacerdoti e 38 laici, tra cui tre coppie sposate e quindici donne di diverse parti del mondo.