02 aprile 2022

Tradizione, eredità che promuove

Il terzo e ultimo appuntamento del ciclo di convegni “Amoris Laetitia”
Locandina Tradizione_ITALIANO.jpg

 

È dedicata al concetto di Tradizione la terza giornata di studio Amoris Laetitia, organizzata dal Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II in collaborazione con il Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita e la Diocesi di Roma, nel quinto anniversario della pubblicazione dell’Esortazione Apostolica.

Il convegno è in programma nell’auditorium “Carlo Caffarra” martedì 5 aprile, dalle 9 alle 17 e vedrà la partecipazione, tra gli altri, di Donatella Scaiola, Leonardo Paris, Raffaella Iafrate, Andrea Dall’Asta e Pierpaolo Triani.

“I primi cinque anni di Amoris Laetitia hanno portato a temperatura “critica” l’idea di Tradizione” spiega Giovanni Cesare Pagazzi, direttore scientifico del convegno: “Noi cercheremo di arrivare all’idea di Tradizione non partendo direttamente dalla discussione del vocabolo, che rischia di essere polarizzato dal dibattito teologico; la strategia è quella di accostarla dalla prospettiva di due gesti umani con un forte approccio pastorale: l’esperienza dell’eredità e la tensione polare tra memoria e dimenticanza”.

All’incontro si può partecipare in presenza (secondo la normativa vigente riguardo al possesso del Green Pass e prenotando tramite Evenbrite) e viene trasmesso in italiano, inglese e spagnolo sul canale youtube e il profilo facebook dell’Istituto Jp2.

I giornalisti e gli operatori media che intendono partecipare, devono inviare richiesta, entro 24 ore dall’evento, attraverso il Sistema di accreditamento online della Sala Stampa della Santa Sede, all’indirizzo https://press.vatican.va/accreditamenti.

Sarà possibile effettuare interviste durante le pause dei lavori, contattando l’Ufficio stampa dell’Istituto Giovanni Paolo II: Arnaldo Casali (Pontificio Istituto Giovanni Paolo II) – Email: press@istitutogp2.it

Tel. +39.347.45.69.510

 

IL PROGRAMMA

Sessione mattutina

Moderatore Giovanni Cesare Pagazzi, Istituto Jp2

9:00 - Saluti istituzionali Vincenzo Paglia, Gran Cancelliere Istituto Jp2

9:15 Introduzione

9.30 Il processo di ri-lettura e ri-scrittura nella Bibbia: l’eredità come premessa e promessa Donatella Scaiola, Pontificia Università Urbaniana, Roma

10.00 Cristo, l’erede di tutte le cose. La forma tradizionale della verità cristiana Leonardo Paris, ISSR “Romano Guardini”, Trento

10.30 – Pausa

11.00 Memoria e dimenticanza: polarità necessaria tra le generazioni, nella famiglia e nella società Raffaella Iafrate, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano

11.30 Il processo artistico come stile di Tradizione Andrea Dall’Asta S.J., Direttore Galleria San Fedele, Milano

12.00 – Dibattito

Sessione pomeridiana

Moderatore Juan José Perez-Soba, Istituto Jp2

15.00 La tradizione familiare in Amoris Laetitia. Un modello ecclesiologico? Philippe Bordeyne, Preside dell’Istituto Jp2

15.30 Africa, America, Asia, Europa, Oceania: cinque sguardi sulle pratiche relative all’“età di mezzo”. Quali forme di tradizione, trasmissione ed eredità? Stephan Kampowski, Istituto Jp2

16.00 – Pausa

16.30 L’età di mezzo: spunti ecclesiali a partire dalle pratiche Pierpaolo Triani, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano

16.45 – Dibattito

17.15 Conclusioni Pierangelo Sequeri, Direttore Cattedra Gaudium et spes, Istituto Jp2