19 settembre 2017
Bolivia

I giovani boliviani sono bravi, coraggiosi!

Visita ad Limina dei vescovi della Bolivia

“Dobbiamo far emergere e valorizzare quello che fa di buono la nostra gioventù. I giovani boliviani sono buoni e coraggiosi. Si impegnano nel volontariato e nell’evangelizzazione!” Con queste parole i vescovi boliviani in visita ad Limina presso il Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita hanno descritto la vitalità della Chiesa del loro Paese che pure affronta una situazione complessa.

Come in altre parti del mondo, la famiglia vive un momento delicato: i presuli hanno parlato di una mentalità che rende sempre più difficile impegnarsi “per sempre”, ma anche di problemi legati alla violenza domestica ed all’emigrazione. Per questi ed altri motivi i matrimoni religiosi sono in calo, aumentano le coppie che decidono di convivere ed il numero dei divorzi. A tal proposito, mons Braulio Saer, ausiliare di Santa Cruz, ha notato come le coppie che iniziano un cammino all’interno di un movimento ecclesiale spesso, dopo aver iniziato un percorso di formazione, decidono di sposarsi in chiesa. Il rapporto tra le nuove comunità ed i vescovi è proficuo e si realizza una fruttuosa cooperazione soprattutto a livello della pastorale familiare.

 

EN: Mgr Sàez García We should allow ourselves to be captivated by #AmorisLaetitita and so help it to also intrigue those who need to discover the value of #family IT: Mons. Sàez García Dobbiamo innamorarci di #AmorisLaetitia perchè se ne innamorino anche coloro che hanno bisogno di scoprire il valore della #famiglia ES: Mons. Sàez García Tenemos que enamorarnos de #AmorisLaetitia para que podamos enamorar tambien a los que necesitan descubrir el valor de la #familia FR: Mgr. Sàez Garcías Aimons en premier #AmorisLaetitita. Ainsi, ceux qui ont besoin de découvrir la valeur de la #famille pourront l’aimer à leur tour. PT: Mons. Sàez Garcías Devemos ser apaixonados  por Amoris Laetitia para que possam apaixonar-se também aqueles que precisam descobrir o valor da #família.

Un post condiviso da Laity, Family and Life (@laityfamilylife) in data:

In questa situazione i vescovi hanno parlato della ricezione dell’Amoris Laetitia e di come il testo sia prezioso per accompagnare tutte le famiglie boliviane. “Quante donne vivono una situazione irregolare, magari per scelta del marito, sono costrette a lavorare duramente dentro casa e spesso maltrattate dagli uomini! Non possono sentirsi escluse anche dalla Chiesa!”. Mons. Saer, nella dichiarazione che abbiamo pubblicato su Instagram, parla della necessità di “innamorarsi” di Amoris Laetitia.

I vescovi hanno poi parlato del tema della pietà popolare definendola “un’occasione di pedagogia e di evangelizzazione.”

Ad limina visit Bolivian Episcopal Conferenece