22 agosto 2018
Nasce la REDIUF, una rete per la collaborazione accademica tra gli istituti universitari della famiglia

Con una giornata di studio nel contesto del Congresso teologico pastorale del WMOF di Dublino, gli istituti universitari hanno fondato una rete internazionale

Come da tradizione in ogni Incontro Mondiale delle Famiglie, anche nel contesto del Congresso teologico pastorale in corso a Dublino ha avuto luogo una giornata di studio sugli Istituti universitari per il matrimonio e la famiglia.

Quest’anno hanno partecipato circa 20 istituti, con contributi che incarnano la ricezione accademica e interdisciplinare dell’esortazione apostolica post-sinodale Amoris Laetitia, ma si tratta di un’edizione storica perché è stata firmata la Carta di Fondazione REDIUF (REte internazionale Degli Istituti Universitari per la Famiglia).

Il REDIUF è una rete cristiana internazionale degli istituti universitari il cui oggetto di studio è la famiglia, ed è strutturata come una rete di reti, con la possibilità di associare istituti che condividono la loro identità e gli obiettivi in ​​modo indipendente. Lo spirito della rete nascente è studiare la famiglia e tutti i rapporti familiari, in maniera interdisciplinare e con metodo scientifico, alla luce dell'antropologia cristiana, in sintonia con il Magistero della Chiesa cattolica e con una visione olistica, per contribuire al bene delle persone e al corretto sviluppo del loro impegno sociale, alla luce del fatto che il benessere della società dipende dal benessere delle famiglie.

La rete intende pertanto stabilire un dialogo permanente con la cultura e la società sulla base dei valori che la ispirano. I suoi obiettivi principali sono: 1) integrare le iniziative e le azioni dei collegi universitari che la compongono; 2) condurre ricerche multidisciplinari e multicentriche; 3) condividere l’insegnamento accademico e lo scambio di studenti e insegnanti; 4) organizzare giornate di studio per condividere i risultati della ricerca o info su argomenti di particolare rilevanza; 5) diffondere i risultati delle giornate di studio e di ricerca; 6) stimolare la creazione degli Istituti universitari per la famiglia in tutti i continenti e 7) aiutare a comprendere la complessità del matrimonio e delle realtà familiari nelle società contemporanee.