23 agosto 2018
Incontro mondiale famiglie

Coniugi Huss, “il perdono per salvare il nostro matrimonio”

“Il perdono è stato un passo importante, ma mi sentivo vulnerabile e non sapevo come perdonare. Una guida mi ha reso più facile e mi ha aiutato a conoscere insieme il processo del perdono”. Così Torbjorn Huss con sua moglie Sallyann ha raccontato oggi pomeriggio come sono riusciti ad affrontare le crisi e le ferite nel matrimonio, intervenendo all’incontro mondiale delle famiglie, in corso a Dublino. Presentando il perdono come “un profondo atto d'amore che parte da una decisione”, i coniugi hanno ripercorso la loro esperienza, dall’innamoramento alla crisi vissuta al settimo anno di matrimonio. “Sallyann mi ha fatto conoscere la fede cattolica, che è stata un cambiamento dalla società secolare in cui sono cresciuto – ha ricordato Torbjorn -. Dopo sette anni di matrimonio, la vita si era gradualmente avvicinata a noi e i nostri piani per la vita non stavano funzionando. Non avevamo ancora figli e questo mi ha colpito molto, mi sentivo depresso e cercavo un significato”. Poi, la partecipazione al Congresso eucaristico internazionale, che si è svolto a Dublino nel 2012, e l’incontro con Retrouvaille, un'organizzazione che sostiene le coppie in difficoltà. “Ci hanno dato speranza e abbiamo potuto identificarci direttamente con le loro testimonianze sincere. Abbiamo immediatamente capito che dovevamo partecipare al programma, era qualcosa di diverso – hanno detto i coniugi Huss -. Abbiamo imparato a conoscere efficacemente la comunicazione e l’ascolto, comprendendo noi stessi e il nostro coniuge, le influenze della famiglia di origine, il perdono e la risoluzione dei conflitti”.