11 ottobre 2018
Aborto

Papa Francesco: “Non disprezzare mai la vita”

“Dio è ‘amante della vita’, per questo “dobbiamo dire agli uomini e alle donne del mondo: non disprezzate la vita!”. Così Papa Francesco ieri in udienza nella catechesi dedicata alla Quinta Parola: non uccidere. Il Pontefice ha proseguito: “Tutto il male operato nel mondo si riassume in questo: il disprezzo per la vita”, tanto che “un approccio contraddittorio consente anche la soppressione della vita umana nel grembo materno in nome della salvaguardia di altri diritti. Ma come può essere terapeutico, civile, o semplicemente umano un atto che sopprime la vita innocente e inerme nel suo sbocciare? (...) Non si può, non è giusto fare fuori un essere umano, benché piccolo, per risolvere un problema. È come affittare un sicario per risolvere un problema”.

Francesco si è poi chiesto da dove viene tutto ciò: “La violenza e il rifiuto della vita nascono in fondo dalla paura. L’accoglienza dell’altro, infatti, è una sfida all’individualismo. Pensiamo, ad esempio, a quando si scopre che una vita nascente è portatrice di disabilità, anche grave. I genitori, in questi casi drammatici, hanno bisogno di vera vicinanza, di vera solidarietà, per affrontare la realtà superando le comprensibili paure”. “L’unica misura autentica della vita – ha concluso –  è l’amore, l’amore con cui Dio la ama”.