05 novembre 2020
Christus Vivit

Le sfide pastorali della Christus Vivit

Incontro delle Équipe Nazionali di Pastorale Giovanile nella regione latinoamericana del Cono Sud
Segretario_Pastoralegiovanile_ConoSud_xweb.jpg

Il Sinodo sui giovani del 2018 è in piena fase di realizzazione e spetta ai giovani il compito di suscitare idee e progetti affinché venga implementato dalle Conferenze episcopali, dai movimenti e dalle associazioni, dalle parrocchie, soprattutto oggi, in tempo di pandemia.

Questo è quanto espresso dal Segretario del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, p. Alexandre Awi Mello, nella presentazione dal titolo: “Le sfide pastorali della Christus Vivit” che ha tenuto lo scorso 31 ottobre in occasione dell’Incontro delle Équipe nazionali di Pastorale giovanile della regione latinoamericana del Cono Sud. All’Incontro – su piattaforma virtuale – hanno partecipato tutti i responsabili delle pastorali giovanili della regione.

Le implicazioni pastorali o le sfide dell'esortazione post-sinodale Christus vivit sono molte e il Segretario del Dicastero ha cercato di riassumerle in sei aree: accompagnamento pastorale; pastorale dell'incontro vivo con Cristo e con una Chiesa giovane; pastorale del protagonismo giovanile; pastorale giovanile in chiave vocazionale; pastorale attenta al dialogo intergenerazionale; pastorale per la santità dei giovani.

Le equipe di pastorale giovanile sono chiamate a rispondere a queste sfide, per fare in modo che quanto richiesto dal Sinodo venga messo in marcia ed esca dall’ambito delle “buone intenzioni” per diventare realtà concrete di missione e di evangelizzazione.