02 novembre 2017
Sport

Laici e famiglie, lievito di inclusione

L’intervento introduttivo del prefetto Farrell al convegno sullo sport come strumento di accoglienza e crescita
corsa santi (2).jpeg

“Lo sport è capace di unire persone al di là della loro provenienza geografica o culturale, della loro razza o religione. Lo sport ci permette di volgere lo sguardo verso l’altro, di camminare sostenendo chi ci è accanto per costruire un mondo più umano”: così il prefetto Kevin Farrell ha introdotto, martedì 31 ottobre, il convegno sul tema “Lo sport inclusivo: uno sguardo verso l’altro” che ha avuto luogo nella sala Pio XI del palazzo di San Calisto.

“È necessario ribadire in questo tempo – ha proseguito – gli innumerevoli benefici dello sport per la nostra società e per il mondo. Il tempo che viviamo è il tempo dei laici. E i laici, le famiglie sono invitate – ha concluso il cardinale – a diventare lievito che fermenta l’ambiente in cui si trovano e possono fare questo anche attraverso lo sport”.

 

Laici e famiglie, lievito di inclusione