08 febbraio 2021
Opera di Maria

Il Papa ai Focolari: una chiamata a nuova maturità

cq5dam.web.800.800.jpeg

Sabato 6 febbraio, accompagnati dal Prefetto del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, il Cardinale Kevin Farrell, e dal Sotto-Segretario, Linda Ghisoni, i partecipanti all’Assemblea generale e altri membri dell’Opera di Maria – Movimento dei Focolari sono stati ricevuti in udienza da Papa Francesco nell’Aula Paolo VI. Nel suo discorso il Santo Padre ha invitato gli appartenenti al Movimento dei Focolari a vivere il delicato momento del “dopo-Fondatrice” con una “fedeltà dinamica” per “continuare ad essere espressione viva del carisma di fondazione”. Ha ricordato anche “l’importanza delle crisi”, da vivere come “una chiamata a nuova maturità” e con una attenzione particolare alle “crisi spirituali delle persone, che coinvolgono l’intimità del singolo e la sfera della coscienza” e che “richiedono di essere affrontate prudentemente da chi non ricopre incarichi di governo, ad ogni livello, all’interno del Movimento”, poiché, ha aggiunto,  “la commistione tra ambito di governo e ambito della coscienza dà luogo agli abusi di potere e agli altri abusi dei quali siamo stati testimoni”. Ha esortato infine a “vivere la spiritualità con coerenza e realismo”, adottando lo stile della prossimità fraterna, all’esterno del Movimento, e la sinodalità, all’interno del Movimento, “affinché tutti i membri, in quanto depositari dello stesso carisma, siano corresponsabili e partecipi della vita dell’Opera di Maria e dei suoi fini specifici”.

L’incontro con il Papa è stato il culmine di due intense settimane che l’Opera di Maria – Movimento dei Focolari ha vissuto a Rocca di Papa in occasione della sua Assemblea Generale. Momento forte di questo tempo sono state le elezioni dei nuovi responsabili generali dell’Opera, Margaret Marie Karram, di nazionalità israeliana, come nuova Presidente, e don Jesús Morán, spagnolo, rieletto come Co-Presidente. 

Al termine di questi intensi giorni di incontri e di riflessione, domenica 7 febbraio, si è celebrata, nella stessa sede di Rocca di Papa, una Santa Messa di ringraziamento e di preghiera per l’avvio del mandato della nuova Presidente, presieduta dal Cardinale Farrell. Nella sua omelia, commentando le letture della Messa domenicale, il Cardinale ha esortato a vivere i momenti di smarrimento, personale e comunitario, alla luce della fede, come occasioni di crescita spirituale che aiutino a distaccarsi da sé e ritornare a Dio con tutto il cuore, sperimentando nella propria fragilità quella vicinanza di Gesù all’umanità sofferente di cui parla il Vangelo del giorno. Ha anche invitato tutti i membri dell’Opera a rimanere fedeli al carisma che, ha spiegato, «non è altro che tornare alla bellezza di una relazione personale con Gesù, sincera e “totalitaria”, come diceva Chiara, cioè che non lasci niente nella nostra vita che non sia toccato, illuminato e trasformato dalla santità luminosa che promana da Gesù». Al termine della Messa, il Prefetto ha preso parte anche al cosiddetto “Collegamento CH”, una videoconferenza mondiale durante la quale ha rivolto un messaggio di incoraggiamento a tutti i membri dell’Opera assicurando la vicinanza e il vigile accompagnamento del Dicastero al Movimento dei Focolari.