29 luglio 2021
Anziani

Senza il dialogo tra i giovani e i nonni, la storia non va avanti

Le parole del Santo Padre dopo l'Angelus

Papa Francesco, che non aveva potuto partecipare personalmente alla liturgia in San Pietro, ha voluto salutare personalmente i nonni e gli anziani che avevano appena partecipato alla celebrazione della prima Giornata a loro dedicata e che ancora avevano tra le mani i fiori ed il messaggio consegnato loro dai giovani alla fine della celebrazione. A loro – e a tutti i nonni del mondo – ha invitato a rivolgere un applauso.

Il Papa, parlando dopo l'Angelus, ha esortato a continuare a vivere la Giornata in ogni comunità ecclesiale rendendo visita agli anziani più soli e consegnando loro il messaggio "Io sono con te tutti i giorni".

Dopo aver auspicato che: "questa festa aiuti noi che siamo più avanti negli anni a rispondere alla sua chiamata in questa stagione della vita" ha ribadito il valore – per il bene di tutta la società – cha nonni e giovani trovino sempre più spesso occasioni di incontro. Si tratta di una sfida centrale per la nostra cultura, tanto che il Papa ha affermato che: "Senza il dialogo tra i giovani e i nonni, la storia non va avanti, la vita non va avanti!"