13 dicembre 2021
#IamChurch

Tutti voi avete l’opportunità di trasformare la vostra vita, di conoscere Dio!

Online il secondo video della serie #IamChurch

 

"Tutti voi avete l’opportunità di trasformare la vostra vita, di conoscere Dio!" È un appello che proviene da quattro giovani fratelli sordi messicani che, nel secondo video della serie #IamChurch, online da oggi 13 dicembre, parlano della loro esperienza di comunicazione del Vangelo all'interno della comunità sorda del proprio paese.

Il loro racconto si intreccia con quello di una coppia, lui sordo, lei udente, che vive in Venezuela. Eduardo narra di come, anche grazie all'incontro con Luizandra, interprete della lingua dei segni, "da sordo, mi sono sentito parte della Chiesa".

Sia i fratelli Segoviano che la giovane coppia venezuelana appartengono a DCYIA (Deaf Catholic Youth Initiative for the Americas) e sono impegnati attivamente nella pastorale. Essi dimostrano che - come ha scritto papa Francesco nel recente Messaggio alle persone con disabilità - nella vita della Chiesa: "tutti sono protagonisti, nessuno può essere considerato semplice comparsa".

Dalle loro parole si percepisce, inoltre, che la strada che porta all'inclusione passi attraverso la partecipazione ai momenti ordinari della vita della propria comunità ecclesiale: "Leggere la parola di Dio e la Bibbia, la catechesi, i gruppi, i servizi di apostolato. Tutto questo mi ha aiutato a farmi sentire partecipe. Per esempio, nel 2018 sono stato invitato per lavorare nelle GMG sono stato a Panama".

L'amicizia con Gesù rende ogni discepolo un missionario e in questo non c'è alcuna differenza tra chi ha e chi non ha una disabilità. "Tutti quei programmi, i viaggi, gli incontri mi hanno aiutato a imparare cose nuove, e mi hanno aiutato a insegnare ai sordi, alla comunità, a conoscere meglio Gesù e il Suo amore".

#IamChurch è un’iniziativa del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, nell’ambito dell’Anno “Famiglia Amoris Laetitia”. È un viaggio attraverso cinque video, alla scoperta di donne e uomini troppo spesso vittime della cultura dello scarto e che, invece, testimoniano un'umanità sorridente, propositiva, allegra: il volto attraente della Chiesa.