Giovani

I videomessaggi di Papa Francesco a ridosso della GMG

Mancano solo 40 giorni all’appuntamento di Lisbona
Papa-News-videomessaggio.png

 

I giovani, prima di tutto: sia quelli indaffarati nei preparativi per il viaggio, sia coloro che seguiranno l'appuntamento mondiale a distanza, poi i "lavoratori" della Gmg; ancora, tutti i collaboratori e i volontari, a ogni livello. Papa Francesco non dimentica nessuno, in alcuni brevi ma intensi videomessaggi diffusi tra ieri e oggi, a soli 40 giorni dall’inizio della Giornata Mondiale della Gioventù di Lisbona.

Ai ragazzi Francesco chiede ancora una volta, come già in altri incontri con le nuove generazioni, di approcciarsi alla vita con “i tre linguaggi”: “Il linguaggio della testa, per pensare chiaramente a quello che sentiamo e facciamo. Il linguaggio del cuore per sentire bene, profondamente, quello che pensiamo e facciamo. Il linguaggio delle mani per realizzare quello che sentiamo e pensiamo”. Parlando in un altro videomessaggio ai “trabalhadores”, i “lavoratori” della Gmg, il Papa esprime anzitutto la sua gratitudine: “Non apparite come protagonisti della GMG, ma siete voi che la rendete possibile".

Ancora, il terzo videomessaggio è rivolto a tutti i collaboratori e i volontari del Comitato Organizzatore Locale della Giornata Mondiale della Gioventù, così come a tutti coloro che collaborano nei Comitati Organizzatori Diocesani, Vicariali, Arcidiocesani, Territoriali e Parrocchiali.

In un quarto video, diffuso oggi, il Santo Padre risponde alla lettera di Edna, una giovane portoghese affetta da una malattia terminale. Nella lettera, la ragazza riferiva il suo grande desiderio di incontrare Papa Francesco alla GMG, insieme alla grande delusione per non potervi partecipare a causa dei suoi problemi di salute. Nel video di risposta, il Santo Padre esordisce con un semplice “grazie”. “Grazie per la tenerezza e per la pace che ha nel cuore”, ha aggiunto. Papa Francesco ha anche assicurato di accompagnare Edna “in questo cammino” attraverso la preghiera: “Prego per te e con te”.

23 giugno 2023
Leggi anche...
NATALE23_web.jpg

Natale 2023: silenzio, sobrietà e ascolto

  Cari amici, alcuni giorni fa il Santo Padre ...

 Leggi tutto >